LightingSolutions

OT4

Sostenere la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori

Il progetto in numeri
Durata:
30 mesi
Inizio: 01.10.17
Fine: 31.03.20
N. Partner: 6
 
Stato di avanzamento del progetto
Budget totale:
1.251.915,75€
Contributo FESR:
1.063.837,83€

The project in numbers

Durata: 
30 mesi
Start / End: 
01.10.17 to 31.03.20
Stato avanzamento progetto: 
33%
Budget: 
1251915.75€
Contributo FESR: 
1063837.83€

LightingSolutions

Soluzioni innovative per un'illuminazione energeticamente efficiente degli edifici pubblici
Asse prioritario 2

Cooperazione per la realizzazione di strategie e piani d'azione per la riduzione delle emissioni di carbonio

Obiettivo specifico: 
OS 2.1.
Priorità d'investimento: 
PI 4e
Tipologia: 
Standard
Obiettivo Complessivo del Progetto: 

L'obbiettivo è migliorare l'efficienza e la gestione energetica dell'illuminazione pubblica fondandosi su misure, previste dai PAES comunali. In base agli studi transfrontalieri proporremmo delle misure per un'illuminazione più efficiente dal punto di vista energetico. Le soluzioni innovative verranno introdotte negli edifici pubblici come esempi di buone prassi. Con la formazione e la sensibilizzazione accresceremo le potenzialità del settore pubblico per un maggior risparmio energetico.

Sintesi del progetto: 

La riduzione dei cambiamenti climatici e la conservazione delle fonti energetiche rappresentano due sfide globali, che richiedono l’attuazione di misure concrete per il risparmio dell’energia ed il miglioramento dell’efficienza energetica. L’Italia e la Slovenia non adempiono agli obiettivi prefissati nell’ambito dell’UE riguardo alla riduzione delle emissioni di gas serra ed al miglioramento dell’efficienza energetica. Il progetto contribuirà ad un cambiamento dell’attuale stato attuando delle attività che riusciranno a migliorare l’efficienza energetica e la gestione dell’illuminazione delle strutture pubbliche nonché ad una gestione più consapevole dell’energia e all’adozione di corretti comportamenti. Aumentando l’efficienza energetica nell’area transfrontaliera si riduce l’uso dell’energia e di conseguenza anche le emissioni dei gas serra. È prevista l’esecuzione di tre WP con attività transfrontaliere correlate tra loro. Con una metodologia comune, un inventario ed uno studio sull’illuminazione degli edifici pubblici, si forniranno ai comuni le basi per attuare adeguate misure atte a garantire un’efficiente illuminazione a basso consumo. Negli edifici pubblici comunali (scuole) verranno installati dei sistemi innovativi a basso consumo, mentre i gestori di tali edifici verranno formati per gestire l’energia nel lungo termine. Le soluzioni pilota verranno presentate al pubblico come esempio di buone prassi. Verranno introdotti programmi di formazione e di sensibilizzazione rivolti all’educazione per una corretta gestione energetica degli edifici e per l’incoraggiamento di studenti, utenti e della cittadinanza per un uso più consapevole dell’energia. Le metodologie comuni per la progettazione ed il controllo dei provvedimenti adottati, i progetti pilota eseguiti ed i programmi di formazione congiunti faciliteranno lo scambio di conoscenze ed esperienze, apportando così ulteriori effetti positivi per un uso efficiente dell’energia nell’area transfrontaliera.La riduzione dei cambiamenti climatici e la conservazione delle fonti energetiche rappresentano due sfide globali, che richiedono l’attuazione di misure concrete per il risparmio dell’energia ed il miglioramento dell’efficienza energetica. L’Italia e la Slovenia non adempiono agli obiettivi prefissati nell’ambito dell’UE riguardo alla riduzione delle emissioni di gas serra ed al miglioramento dell’efficienza energetica. Il progetto contribuirà ad un cambiamento dell’attuale stato attuando delle attività che riusciranno a migliorare l’efficienza energetica e la gestione dell’illuminazione delle strutture pubbliche nonché ad una gestione più consapevole dell’energia e all’adozione di corretti comportamenti. Aumentando l’efficienza energetica nell’area transfrontaliera si riduce l’uso dell’energia e di conseguenza anche le emissioni dei gas serra. È prevista l’esecuzione di tre WP con attività transfrontaliere correlate tra loro. Con una metodologia comune, un inventario ed uno studio sull’illuminazione degli edifici pubblici, si forniranno ai comuni le basi per attuare adeguate misure atte a garantire un’efficiente illuminazione a basso consumo. Negli edifici pubblici comunali (scuole) verranno installati dei sistemi innovativi a basso consumo, mentre i gestori di tali edifici verranno formati per gestire l’energia nel lungo termine. Le soluzioni pilota verranno presentate al pubblico come esempio di buone prassi. Verranno introdotti programmi di formazione e di sensibilizzazione rivolti all’educazione per una corretta gestione energetica degli edifici e per l’incoraggiamento di studenti, utenti e della cittadinanza per un uso più consapevole dell’energia. Le metodologie comuni per la progettazione ed il controllo dei provvedimenti adottati, i progetti pilota eseguiti ed i programmi di formazione congiunti faciliteranno lo scambio di conoscenze ed esperienze, apportando così ulteriori effetti positivi per un uso efficiente dell’energia nell’area transfrontaliera.

Risultati principali: 

I principali risultati progettuali saranno: uno strumento comune per l'analisi dello stato e del potenziale di risparmio energetico nell'illuminazione degli edifici pubblici; uno studio di confronto sull'efficienza energetica e sul potenziale di risparmio energetico nell'area dei comuni PP; l'attuazione di misure pilota innovative per aumentare l'efficienza energetica dell'illuminazione negli edifici pubblici; l'adozione di programmi educativi per la promozione della gestione e dei comportamenti volti al risparmio energetico. Ciò rafforza le capacità dei comuni e del settore pubblico per attuare misure di risparmio energetico e migliorare l'indicatore del risultato del programma. Con una metodologia comune per l'analisi dell'illuminazione nel settore pubblico si fornisce uno strumento per creare le basi professionali per un controllo dei progetti e delle misure di risparmio energetico. Con uno studio di confronto sull'illuminazione si otterranno i dati per eseguire progetti pilota ed altre misure che i comuni, in conformità con i piani strategici, dovranno attuare anche a progetto concluso. Con gli investimenti pilota si ridurrà il consumo energetico, promuovendo così soluzioni che trasferiscono le conoscenze ad altre istituzioni e settori pubblici dell'area progettuale. Creando ed eseguendo programmi educativi si rafforzano le competenze dei comuni e degli enti pubblici nell'introduzione di sistemi per la gestione energetica a basso consumo, mentre la cittadinanza viene incoraggiata a comportamenti volti ad un maggiore risparmio energetico. L'unità di misura dell'indicatore del risultato del PO è il numero dei PAES approvati. Tre comuni PP hanno già approvato il PAES, le misure previste dai piani verranno eseguite attraverso le attività proposte. Trasferendo le conoscenze e le esperienze, il Comune di Medea verrà stimolato all'approvazione del PAES, anche attraverso altre attività di educazione e promozione di altri comuni dell'area transfrontaliera.

Partner

Partner capofila

Občina Šempeter-Vrtojba

Goriška
SLO

Partner progettuale n.1

Občina Tolmin

Goriška
SLO

Partner progettuale n.2

Goriška lokalna energetska agencija, Nova Gorica

Goriška
SLO

Partner progettuale n.3

Svet slovenskih organizacij - Confederazione Organizzazioni Slovene

Trieste
ITA

Partner progettuale n.4

Comune di Doberdò del Lago - Ob ina Doberdob

Gorizia
ITA

Partner progettuale n.5

Comune di Medea

Gorizia
ITA

Documenti di progetto

Poster evento annuale 30/05/2018Poster evento annuale 30/05/2018
LightingSolutions_ITA_2.pdf
( 598 byte, pubblicato il 11 Giugno, 2018 - 16:53 )

Obiettivi e attività

OBIETTIVI PRINCIPALI DEL PROGETTO

L’Italia e la Slovenia non adempiono agli obiettivi prefissati nell’ambito dell’UE riguardo alla riduzione delle emissioni di gas serra ed al miglioramento dell’efficienza energetica. Il progetto contribuirà ad un cambiamento dell’attuale stato attuando delle attività che riusciranno a migliorare l’efficienza energetica e la gestione dell’illuminazione delle strutture pubbliche.

 

SITUAZIONE ATTUALE DELL’IMPLEMENTAZIONE PROGETTUALE (30/05/2018)

Il contratto di concessione del finanziamento è stato firmato il 1. dicembre del 2017. Sono state già attuate le attività della gestione e della comunicazione. Abbiamo organizzato una conferenza stampa ed un incontro introduttivo per i partner. Abbiamo preparato del materiale promozionale elementare. È in corso la revisione degli standard/studi dalle aree pilota e delle altre documentazioni tecniche esistenti dal settore dell’illuminazione pubblica.

Contatti

Občina Šempeter-Vrtojba

00386 (0) 53351000
Šempeter pri Gorici, Trg Ivana Roba 3a, 5290 Šempeter – Vrtojba, Slovenija
Kos Danijela

Občina Tolmin

00386 (0) 53819500
Tolmin, Ulica padlih borcev 2, 5220 Tolmin,Slovenija
Kos Matjaž

Goriška lokalna energetska agencija, Nova Gorica

00386 (0) 53932460
Trg Edvarda Kardelja 1, 5000 Nova Gorica, Slovenija
Mljac Boštjan

Svet slovenskih organizacij - Confederazione Organizzazioni Slovene

0039 0403481586
Via del Coroneo 19, 34133 Trieste, Italia
Corva Ivo

Comune di Doberdò del Lago - Ob ina Doberdob

0039 048178108
Doberdò del lago, Via Roma 30, 34070 Doberdò del lago, Italia
Romanut Monica

Comune di Medea

0039 048167012
Via Torriani 5, 34070 Medea, Italia
Miglino Anna