MobiTour

OT4

Sostenere la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori

Il progetto in numeri
Durata:
30 mesi
Inizio: 01.10.17
Fine: 31.03.20
N. Partner: 6
 
Stato di avanzamento del progetto
Budget totale:
1.268.915,75€
Contributo FESR:
1.078.578,38€

The project in numbers

Durata: 
30 mesi
Start / End: 
01.10.17 to 31.03.20
Stato avanzamento progetto: 
33%
Budget: 
1268915.75€
Contributo FESR: 
1078578.38€

MobiTour

Mobilità sostenibile delle aree turistiche litorali e dell'entroterra transfrontaliero
Asse prioritario 2

Cooperazione per la realizzazione di strategie e piani d'azione per la riduzione delle emissioni di carbonio

Obiettivo specifico: 
OS 2.1.
Priorità d'investimento: 
PI 4e
Tipologia: 
Standard
Obiettivo Complessivo del Progetto: 

L’obiettivo complessivo del progetto è promuovere la progettazione congiunta di modelli di mobilità urbana multimodale sostenibile nelle zone turistiche dell’area transfrontaliera , per favorire l’uso di mezzi di trasporto alternativi e stimolare l’attrattività turistica dell’area e al contempo diminuire l’inquinamento, grazie ad un migliore collegamento e tra la zona costiera e l’entroterra. Si collega all’obiettivo del programma nella pianificazione congiunta di una mobilità a basse emissioni di carbonio.

Sintesi del progetto: 

L'area programma comprende numerose località turistiche come Caorle, Lignano e Portorose sulla costa, l’Equile di Lipica e il Parco Škocjanske jame nell’entroterra carsico che in estate soffrono della congestione della mobilità a causa dell’aumento esponenziale del numero di turisti. La sfida è la riduzione efficace delle emissioni dei veicoli, attraverso il miglioramento della mobilità urbana e sostenibile con basse emissioni di carbonio nell’area transfrontaliera, garantendo una migliore accessibilità alle aree turistiche. L’obiettivo generale è la progettazione congiunta di piani di mobilità sostenibile per stimolare l’uso di mezzi di trasporto alternativi e diminuire l’inquinamento, garantendo una migliore accessibilità tra la zona costiera e l’entroterra. Il cambiamento sarà l’ introduzione di nuovi piani di mobilità urbana e lo sviluppo di azioni pilota, influendo sui modelli comportamentali di turisti e residenti per migliorare la conoscenza e l’utilizzo dei nuovi servizi di mobilità sostenibile.

Gli output sono:

  • 5 sistemi pilota “park&drive” tramite acquisizione di veicoli elettrici e installazione di stazioni di ricarica in parcheggi smart;
  • 3 Piani urbani di mobilità sostenibile – PUMS (Lignano, Caorle, Pirano) e 2 Piani di mobilità sostenibile (LP e Lipica) a beneficio di turisti, abitanti delle città e aree rurali, amministrazioni locali e PMI.

L’approccio prevede il coinvolgimento delle autorità locali, per favorire una progettazione coordinata e sostenibile, dei cittadini, per stimolare un utilizzo cosciente del trasporto pubblico e dei veicoli elettrici e dei turisti, per diminuire la congestione e l’inquinamento nei periodi di punta. Il progetto diventa transfrontaliero nel collegre in rete le aree a maggiore presenza turistica e aumentando così l’efficacia delle misure ambientali adottate. È innovativoper l’area lo sviluppo di piani di mobilità sostenibile che aiuteranno a diminuire l’inquinamento e a promuovere un turismo verde e attivo che migliorerà la qualità della vita e l’attrattività turistica di tutta l’area.

Risultati principali: 

Il risultato di progetto è un aumento nell’uso di mezzi di trasporto a basse emissioni nelle destinazioni turistiche sulla costa e in collegamento con l’entroterra, tramite l’adozione di nuovi piani di mobilità. Il progetto prevede l’adozione di Piani urbani di mobilità sostenibile (PUMS) da parte dei comuni, infatti sulla base delle analisi dei PUMS già esistenti e con l’elaborazione di nuovi PUMS verranno elaborati nuovi sistemi di mobilità urbana che rispetteranno il principio della sostenibilità e dell’accessibilità. Il progetto promuove la multimodalità, il trasporto eco-sostenibile e l’istituzione di servizi di trasporto intelligenti sia per residenti che per viaggiatori e turisti con l’uso di veicoli elettrici, mezzi pubblici e altri mezzi di trasporto alternativi (percorsi pedonali e ciclistici) nelle destinazioni turistiche costiere e nell’entroterra. Il progetto si orienterà principalmente verso forme di trasporto sostenibile, soprattutto dal punto di vista della riduzione delle emissioni dei veicoli, come maggiori fattori inquinanti. Sulla base delle soluzioni previste nei piani innovativi di mobilità urbana smart verranno poi attuate attività pilota che dovranno dimostrare l’utilità delle misure innovative adottate. Di particolare importanza sarà anche il miglioramento dei collegamenti tra le zone turistiche della costa e l’entroterra, il ché significa che i risultati del progetto avranno come conseguenza anche una maggiore attrattività e accessibilità delle destinazioni turistiche minori. La conseguenza sarà un’offerta turistica più completa e un maggiore afflusso di turisti nell’area transfrontaliera interessata dal progetto con un miglioramento della qualità della vita di residenti e turisti.

Partner

Partner capofila

Javni zavod Park škocjanske jame, Slovenija

Obalno-kraška
SLO

Partner progettuale n.1

Občina Piran

Obalno-kraška
SLO

Partner progettuale n.2

KOBILARNA LIPICA

Obalno-kraška
SLO

Partner progettuale n.3

Comune di Lignano Sabbiadoro

Udine
ITA

Partner progettuale n.4

ISTITUTO DI SOCIOLOGIA INTERNAZIONALE DI GORIZIA

Gorizia
ITA

Partner progettuale n.5

COMUNE DI CAORLE

Venezia
ITA

Documenti di progetto

Poster evento annuale 30/05/2018Poster evento annuale 30/05/2018
MobiTour_ITA_2.pdf
( 654 byte, pubblicato il 11 Giugno, 2018 - 16:56 )

Obiettivi e attività

OBIETTIVI PRINCIPALI DEL PROGETTO

L’obiettivo complessivo del progetto MobiTour è promuovere la progettazione congiunta di modelli di mobilità urbana multimodale sostenibile nelle zone turistiche dell’area transfrontaliera, per favorire l’uso di mezzi di trasporto alternativi e stimolare l’attrattività turistica dell’area, diminuendo l’inquinamento. Il progetto intende inoltre migliorare l’accessibilità tra la zona costiera e l’entroterra. Si collega all’obiettivo del programma nella pianificazione congiunta di una mobilità a basse emissioni di carbonio.

 

SITUAZIONE ATTUALE DELL’IMPLEMENTAZIONE PROGETTUALE (30/05/2018)

Il progetto MobiTour si articola in tre fasi: 1) ricerca, 2) realizzazione di azioni pilota; 3) diffusione dei risultati. Attualmente è in corso la fase di ricerca, in cui, nell’ambito di focus group, e tramite indagini mirate si stanno verificando le aspettative degli utenti finali e si stanno redigendo i Piani della mobilità. Sono in fase di preparazione i bandi di gara per l’acquisto degli strumenti per le azioni pilota e sono in corso le attività promozionali.

Contatti

Javni zavod Park škocjanske jame, Slovenija

00386 (0) 57082100
Škocjan 2, 6215 Divača, Slovenija
Renata Rozman

Občina Piran

00386 (0) 56170315
Tartinijev trg 2, 6330 Piran, Slovenija
Jasna Softic

KOBILARNA LIPICA

00386 (0) 57391706
Kobilarna Lipica, Lipica 5, 6210 Sežana, Slovenija
Lorela Dobrinja

Comune di Lignano Sabbiadoro

0039 0431409111
Viale Europa 26, 33054 Lignano Sabbiadoro, Italia
Dott.ssa Cristiana Bragatoc

ISTITUTO DI SOCIOLOGIA INTERNAZIONALE DI GORIZIA

0039 0481533632
Via Mazzini 13, 34170 Gorizia, Italia
Del Bianco Daniele

COMUNE DI CAORLE

0039 0421219111
Via Roma 26, 30021 Caorle, Italia
Peretto Vania