SECNET

TO11

Rafforzare la capacità istituzionale delle autorità pubbliche e delle parti interessate e un'amministrazione pubblica efficiente

Il progetto in numeri
Durata:
18 mesi
Inizio: 01.10.17
Fine: 31.03.19
N. Partner: 6
 
Stato di avanzamento del progetto
Budget totale:
1.299.675,00€
Contributo FESR:
1.104.723,75€

The project in numbers

Durata: 
18 mesi
Start / End: 
01.10.17 to 31.03.19
Stato avanzamento progetto: 
100%
Budget: 
1299675.00€
Contributo FESR: 
1104723.75€

SECNET

SECNET: Cooperazione istituzionale transfrontaliera per il rafforzamento della security portuale
Asse Prioritario 4

Rafforzare la capacità istituzionale e la "governance" transfrontaliera

Obiettivo specifico: 
OS 4.1.
Priorità d'investimento: 
PI 11CTE
Tipologia: 
Standard
Obiettivo Complessivo del Progetto: 

L'Obiettivo principale di SECNET è stato di rafforzare la capacità istituzionale dei porti dell'Area di Programma e creare le basi per una governance coordinata e permanente della security portuale a livello transfrontaliero grazie a innovativi strumenti ICT, sviluppando in maniera congiunta piani di azioni e strategie di lungo periodo, aumentando il coordinamento e la cooperazione tra i porti per rafforzarne la sicurezza e la competitività.

Sintesi del progetto: 

Il 31 marzo 2019 si conclude il progetto “SECNET – Cooperazione istituzionale transfrontaliera per il rafforzamento della security portuale”, co-finanziato dal Programma di Cooperazione Interreg V A Italia- Slovenia 2014-2020.

L’obiettivo principale di SECNET, avviato a ottobre 2017 e guidato dall’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale è stato rafforzare la capacità istituzionale dei porti di Trieste, Venezia e Capodistria creando le basi per una governance coordinata e permanente della security portuale a livello transfrontaliero, anche con l’applicazione delle più recenti soluzioni digitali.

Nell’arco di un anno e mezzo i tre porti, con l’aiuto delle Università di Trieste e del Litorale e del Segretariato Esecutivo dell’Iniziativa Centro Europea, hanno confrontato le proprie strutture operative con le migliori pratiche internazionali ed hanno sviluppato in maniera congiunta piani di azioni e strategie di lungo periodo, aumentando il proprio coordinamento e cooperando a rafforzare la propria sicurezza e competitività. SECNET ha rafforzato così la capacità operativa e la governance transfrontaliera della
sicurezza portuale anche al fine di soddisfare le raccomandazioni dell’UE per la protezione delle infrastrutture critiche e la relativa gestione del partenariato fra pubblico e privato.

Risultati principali: 

Sulla base della identificazione dei punti di forza e di debolezza delle strutture marittime dell’Alto Adriatico il progetto ha offerto la competenza tecnica per applicazioni ICT innovative e coordinate in materia di miglioramento della sicurezza informatica e della sicurezza dei perimetri portuali. Sono state messe in opera concrete azioni pilota, quali l’installazione di radar, sirene, telecamere, utilizzo di droni e test di penetrazione per la difesa da attacchi informatici, che rimangono come risultati di SECNET nella quotidianità delle operazioni portuali ed hanno innescato ulteriori sviluppi ora in corso.

I principali risultati del progetto sono stati presentati e discussi durante la conferenza finale, che si è svolta giovedì 28 marzo a Trieste e sono illustrati dalla presente pubblicazione di sintesi, che facilita anche l’accesso ai documenti originali prodotti lungo il percorso progettuale.


Le più recenti sfide, le minacce e le strategie per contrastarle nell’ambito della sicurezza fisica e della cyber security portuale, sono perciò l’orizzonte operativo del Protocollo congiunto per l’istituzionalizzazione
di un sistema di cooperazione transfrontaliera nella security portuale, che i rappresentanti dei porti di Trieste, Venezia e Capodistria, e di altre amministrazioni ed aziende interessate, hanno firmato in questa occasione e che sono aperte all’adesione anche di altri hub marittimi come Monfalcone, Porto Nogaro e Chioggia.

Partner

Partner capofila

Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale

Trieste
ITA

Partner progettuale n.1

Iniziativa Centro Europea - Segretariato Esecutivo

Trieste
ITA

Partner progettuale n.2

Università degli Studi di Trieste

Trieste
ITA

Partner progettuale n.3

Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale

Venezia
ITA

Partner progettuale n.4

Luka Koper, pristaniški in logistini sistem, d.d.

Obalno-kraška
SLO

Partner progettuale n.5

Univerza na Primorskem

Obalno-kraška
SLO

Documenti di progetto

Poster evento annuale 30/05/2018Poster evento annuale 30/05/2018
SECNET_ITA.pdf
( 515 byte, pubblicato il 12 Giugno, 2018 - 09:36 )
SECNET Pieghevole ITA - SLOSECNET Pieghevole ITA - SLO
SECNET_Pieghevole_v1.3.pdf
( 510 byte, pubblicato il 19 Dicembre, 2018 - 14:42 )
Progetto SECNET_27 febbraio.pdf
( 237 byte, pubblicato il 11 Gennaio, 2019 - 14:43 )
SECNET_DiSanto_18022019.pdf
( 1 byte, pubblicato il 7 Marzo, 2019 - 11:48 )
SECNET_Rizzi_Nardini_18022019.pdf
( 1 byte, pubblicato il 7 Marzo, 2019 - 11:48 )
NEWSLETTER SECNET ITNEWSLETTER SECNET IT
SECNET_newsletter3_IT.pdf
( 2 byte, pubblicato il 14 Marzo, 2019 - 11:36 )
SECNET_REPORT_IT_FINAL.pdf
( 3 byte, pubblicato il 16 Aprile, 2019 - 11:21 )
SECNET_STRATEGIA TRANSFRONTALIERA.pdf
( 1001 byte, pubblicato il 16 Maggio, 2019 - 13:06 )

Obiettivi e attività

OBIETTIVI PRINCIPALI DEL PROGETTO

L’obiettivo principale di SECNET è stato di rafforzare la capacità istituzionale dei porti dell’Area di Programma e creare le basi per una governance coordinata e permanente della security portuale a livello transfrontaliero grazie a innovativi strumenti ICT, sviluppando in maniera congiunta piani di azioni e strategie di lungo periodo, aumentando il coordinamento e la cooperazione tra i porti per rafforzarne la sicurezza e la competitività.

 

SITUAZIONE ATTUALE DELL’IMPLEMENTAZIONE PROGETTUALE (31/03/2019)

 

Il progetto è concluso il 31 marzo 2019 con la firma del Protocollo congiunto per l’istituzionalizzazione di un sistema di cooperazione transfrontaliera nella security portuale, dai rappresentanti dei porti di Trieste, Venezia e Capodistria, e di altre amministrazioni ed aziende interessate. Altri hub marittimi come Monfalcone, Porto Nogaro e Chioggia hanno dimostrato interesse per un'adesione nel futuro.

Contatti

Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale

0039 0406732692
Via Karl Ludwig von Bruck 3, 34144 Trieste, Italia
Alberto Cozzi

Iniziativa Centro Europea - Segretariato Esecutivo

0039 0407786722
Via Genova 9, 34121 Trieste, Italia
Poli Ugo

Università degli Studi di Trieste

0039 0405583001
Piazzale Europa 1, 34127 Trieste, Italia
Borruso Giuseppe

Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale

0039 0415334243
Santa Marta - Fabbricato 13, 30123 Venezia, Italia
Orlandi James

Luka Koper, pristaniški in logistini sistem, d.d.

00386 (0) 56656100
Vojkovo nabrežje 38, 6000 Koper/Capodistria, Slovenia
Richter Roberto

Univerza na Primorskem

00386 (0) 56117500
Titov trg 4, 6000 Koper/Capodistria, Slovenija
Kavur Boris