WALKofPEACE il miglior progetto Interreg europeo

Notizie

WALKofPEACE, con l'obiettivo di preservare, ricercare e promuovere il patrimonio della Prima Guerra Mondiale e sviluppare un'offerta di turismo sostenibile, è diventato il miglior progetto Interreg europeo lo scorso mercoledì 14 ottobre 2020, in occasione dell'evento finale della Settimana europea delle regioni e delle città. Il team del progetto WALKofPEACE ha realizzato uno spettacolo teatrale che ha consentito al grande pubblico di riconoscerne lo scopo principale, che è quello di promuovere l'unificazione delle nazioni e diffondere il messaggio della futilità delle guerre e la consapevolezza di quanto sia preziosa la pace.

In primavera, poco più di 150 progetti europei si sono candidati per il miglior progetto europeo nell'ambito del concorso "Interreg 30 years Project Slam". Il progetto WALKofPEACE, a cui partecipano cinque partner sloveni e cinque italiani, si è classificato dapprima tra i primi 30. Successivamente ha convinto la giuria con un video sul tema della “connessione con il quartiere” e si è classificato tra i primi 6 concorrenti. Il 14 ottobre, i cinque finalisti si sono presentati all'evento di chiusura della Settimana europea delle regioni e delle città, che avrebbe dovuto svolgersi a Bruxelles, ma si è svolta online a causa della situazione creatasi a causa del COVID-19. Il team WALKofPEACE ha optato per una presentazione originale e ha proposto uno spettacolo teatrale con una storia sulla project manager e lo spirito di un soldato, che le appare in sogno e le conferma che il progetto è sulla strada giusta. Lo spettacolo è narrato dal narratore. Il racconto completa, da un lato, la grande importanza di ripristinare e quindi preservare il patrimonio della Prima Guerra Mondiale e, dall'altro, il collegamento delle nazioni con incontri personali sul vero e proprio itinerario escursionistico "Sentiero della Pace", che unisce i popoli dell'Unione Europea. Le presentazioni sono state seguite da una breve votazione online. In soli due minuti, quanti erano a disposizione per la votazione, sono arrivati ​​410 voti; 163 sono stati assegnati al progetto WALKofPEACE, che ne è diventato il vincitore indiscusso. A questo progetto sono seguiti NonHazCity, HITRO, CIAK e INNOQUARTER.

Durante l'intero periodo di realizzazione del progetto vengono svolte attività di studio finalizzate alla predisposizione di una banca dati dei caduti e di una mostra permanente sul tema della logistica sul Fronte dell'Isonzo, con un focus sui collegamenti ferroviari. Nuove mostre, conferenze, eventi culturali e commemorativi tematici sono in preparazione per rafforzare la conoscenza generale e la consapevolezza del patrimonio della Prima guerra mondiale. Per rafforzare la promozione e la commercializzazione congiunte del patrimonio della Prima guerra mondiale, è stato introdotto il marchio di destinazione transfrontaliero (Sentiero di Pace) Walk of Peace. È in corso di predisposizione il nuovo sito Web e la preparazione del materiale promozionale. Analogamente si sta predisponendo il potenziamento del percorso escursionistico Sentiero della pace dalle Alpi all'Adriatico, che ora sarà lungo 520 chilometri e sarà adeguamente segnalato. Ai giovani delle scuole primarie dell'Alto e Medio Isonzo si parla del patrimonio della Prima guerra mondiale. Molto impegno è concentrato sugli investimenti, ovvero il restauro di edifici, monumenti, musei, centri di informazione, con l'aggiutna di moderne presentazioni multimediali del patrimonio della Prima guerra mondiale.

Il progetto WALKofPEACE investe su entrambi i lati del confine. Il Posoški razvojni center si occupa della realizzazione di cinque investimenti per un valore totale di 300.000 euro e in stretta collaborazione con i comuni di Bovec, Kobarid e Tolmin. Insieme al mantenimento e al potenziamento delle singole sezioni del percorso tematico "Sentiero della Pace", tale importo ammonterà a quasi 320.000 euro, di cui il 15 per cento sarà fornito da tutti e tre i comuni. Alla fine dello scorso anno si sono conclusi i lavori di ristrutturazione della chiesa dello Santo Spirito a Javorca e nel giugno di quest'anno il restauro dell'ossario tedesco a Tolmin. Entrambi gli investimenti sono stati realizzati nel Comune di Tolmin. Nell'area del comune di Kobarid sono stati restaurati un vecchio veicolo militare, esposto in un nuovo padiglione mobile, e la cappella militare italiana a Planica.

Nel comune di Bovec, i fondi del progetto WALKofPEACE saranno utilizzati per organizzare un percorso tematico lungo la fortezza di Kluže. Sul Sabotino sono in corso i lavori per l'allestimento di un centro visitatori, dove verrà allestito un innovativo centro multimediale con collezione museale, che definirà il Sabotino come punto di riferimento centrale del Sentiero della Pace dalle Alpi all'Adriatico. L'investimento è curato dal Comune di Nova Gorica. In collaborazione con il comune di Kanal ob Soči, l'abbeveratoio a Kambreško sarà restaurato e nel comune di Šempeter-Vrtojba, il memoriale di San Otto, e nel comune di Renče-Vogrsko il Parco della Prima Guerra Mondiale Vinišče. Nell'ambito delle misure previste, la "Fondazione Sentiero della pace nella Valle dell'Isonzo" aggiornerà il centro informativo del Sentiero della pace con una mostra interattiva sul Sentiero della pace dalle Alpi all'Adriatico e un accesso adattato per i disabili. Il centro informazioni fornirà informazioni sul patrimonio della Prima Guerra Mondiale e sul Sentiero della Pace dall'intera area del programma. Il partner italiano ERPAC realizzerà delle aree verdi adiacenti al Museo della Grande Guerra di Gorizia nell'area del castello di Gorizia Musei di Borgo Castello, e il partner VEGAL restaurerà il museo a San Donà di Piave.

Il Posoški razvojni center è lieto di gestire la realizzazione del progetto in cui, insieme alla Fondazione "Sentieri della pace nella Valle dell'Isonzo" e tutti gli altri partner, realizzerà una serie di attività volte alla conservazione sostenibile del patrimonio della Prima guerra mondiale e allo sviluppo del turismo culturale.

 

 

 

 

 

 

 

Project_Slam1.jpg
( 4 byte, pubblicato il 22 Ottobre, 2020 - 08:53 )
Project_Slam2.JPG
( 2 byte, pubblicato il 22 Ottobre, 2020 - 08:53 )
Project_Slam3.jpg
( 36 byte, pubblicato il 22 Ottobre, 2020 - 08:53 )
Tools